Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Jun 9, 2014 in My Art, Sculptures | 0 comments

Pupazza-una storia di emancipazione?

Pupazza-una storia di emancipazione?

pupazza-marito

pupazza-marito


Cos’e’ una pupazza?

Chi e’ stato a Grottaglie in provincia di Taranto, sa di cosa parlo.

Innanzitutto Grottaglie e’ il luogo per antonomasia della ceramica in Puglia. Un luogo di maesti visionari, di veri artisti, che usano argilla e colore per creare mondi direttamente dal ricco passato storico della regione.

Grottaglie e’ un luogo magico per me: le opere delle botteghe mi ricordano l’epoca di Federico II, il passaggio delle Crociate, le tenzoni medievali. Oriente e Occidente si mescolano, si compenetrano, in un’arte ricca, sovrabbondante, istoriata, colorata, satura, baroccheggiante.

Anni fa mi imbattei in strane figura baffute con abiti da donna, sedute su cavalli ugualmente decorati, di tutte le dimensioni. Una dualita’ sessuale che non fa scandalo ma incuriosisce, proprio perche’ appartiene alla tradizione.

Sono le Pupazze.
Gia’ ma cosa significano?
Si narra che quando ancora esisteva il diritto del padrone alla prima notte (lo jus primae noctis), un novello sposo si ribello’ a questa ignobile legge travestendosi da donna e presentandosi al cospetto del Feudatario per salvare la propria sposa. Ma fu scoperto subito perche’ si era dimenticato di tagliare i baffi!
Una storia davvero interessante, fatta di complicita’ fra uomo e donna contro il possesso del genere femminile, e viene da lontano.

Ho creato un paio di pupazze da quel giorno. Non in ceramica, ma con oggetti riciclati e sono state espote al MAN di Nuoro nel 2012.
La pupazza che qui vedete e’ il marito.
Ovvero l’uomo che si e’ vestito, agghindato e imbellettato con grande cura. Ha intrecciato i capelli, ha adornato il decollete, gli stivali.
Certo ha dimenticato di tagliare i baffi, ma vogliamo conservare la storia tradizionale.

Io aggiungo uno scarto, una deviazione alla storia.
La donna, la moglie, come una scultura romanica, e’ nascosta nella gonna del marito e attende di vendicarsi assieme a lui.

Il mito, la storia, rivisti in chiave moderna? purtroppo no, viste le vicende di cronaca nera che il nostro Paese (come purtroppo il resto del mondo) sta collezionando da anni, contro le donne.

Diciamo che e’ una speranza, di camminare insieme, nessuno contro l’altro.
Alle volte i miti possono farci riflettere e cambiare rotta, no?

PS: la Pupazza partecipa al Premio Celeste, qui.

Share Post

Stefania Morgante

Italian artist, original painter, sculptor and photographer, I have several experiences as a theatre editor, teacher of Drawing at school and advertising designer. - Connect with Stefania on Google+

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus

Related posts:

Post a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.